Sogni Sospesi

Sogni sospesi
Dona adesso
“Io dico che c’era un tempo sognato, che bisognava sognare”
Chi ha vissuto il sogno di abbracciare un figlio, sa quanto l’attesa di quell’abbraccio possa essere logorante. E se lo è per i genitori, immaginiamoci quanto lo sia per i bambini. Il Covid ha congelato tutto. L’emergenza sanitaria è diventata un’emergenza d’affetto, di sogni, di bisogno di famiglia.

“Sogni sospesi” è il nuovo progetto di Mehala per aiutare quei bimbi ad abbracciare i loro genitori. La Commissione per le Adozioni Internazionali sta studiando la possibilità di predisporre un aereo speciale per portare in Italia tutti quei bambini a cui mancava solo il volo dell’incontro per realizzare il loro sogno di famiglia. Un progetto costoso, per i genitori. Per questo vorremmo poterli aiutare, chiedendo di investire in un sogno che molti di noi hanno già potuto vivere, affinché possa essere sognato anche da loro.

Il fondo “Sogni Sospesi” verrà destinato, più in generale, a sostegno degli imprevisti e delle situazioni emergenziali che potrebbero occorrere nei percorsi adottivi.
Grazie di cuore a tutti coloro che vorranno contribuire.